Seguiteci su: facebook-icon   Segui Eureka su LinkedIn

Eureka! celebra l'anno nazionale della cucina italiana con una serie di ricette salutari per tutta la famigliaLa tradizione culinaria italiana con la sua dieta mediterranea è famosa nel mondo perché, oltre ad avere benefici effetti sulla salute, è ricca di pietanze gustose.

I Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dei Beni Culturali e del Turismo hanno inaugurato il 2018 come l’anno nazionale del cibo italiano intrecciando il progetto con iniziative che vogliono valorizzare l’immenso patrimonio culturale, artistico e paesaggistico che contraddistingue l’Italia.

L’impegno della cooperativa sociale Eureka a riguardo, nasce parecchi anni fa con il progetto cibo per il cuore, per il corpo e per la mente che promuove la cultura del “benessere nel piatto” coniugandolo con l’importanza della bellezza del cibo nei colori, nei profumi e nel gusto, con il rispetto dell’ambiente e la conseguente riduzione degli sprechi.

Quindi il cibo come prevenzione per la salute delle persone e della terra facendo molta attenzione a cucinare la giusta quantità di alimenti e di riciclarli se avanzano, perché, diminuendo i processi di smaltimento, oltre a risparmiare costi ed energie, contribuiamo a ridurre l’inquinamento. Infatti i rifiuti alimentari nell’Unione Europea sono stimati a 88 milioni di tonnellate, pari a 173 kg pro-capite annui. La produzione e lo smaltimento di questi rifiuti portano all’emissione di 170 milioni di tonnellate di CO2 e al consumo di 26 milioni di tonnellate di risorse (Fonte: Parlamento Europeo - 19 Mag 2017 Economia E Politica)
Ecco perché oggi vogliamo proporvi una ricetta semplice, adatta per adulti e bambini,per riutilizzare gli avanzi della carne di pollo, o tacchino, che ci suggerisce Isabel, cuoca al nido Il Girotondo (Peschiera Borromeo), a gestione Eureka.


Polpette con avanzi di pollo


Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 10 o 15 minuti + cottura delle patate


Ingredienti:

  • 2 patate
  • 1 carota ( a piacere, nel caso voleste inserire la verdura)
  • 250 gr carne di pollo già cotto avanzato sbriciolato ( quantità consigliata per i bambini da uno a tre anni: 30 gr. )
  • 1 manciata di pangrattato
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio extravergine di oliva

 

Procedimento:


Fate bollire le patate con un pizzico di sale, una carota e del rosmarino. Quando sono ben cotte, tenete l’acqua e passatele nello schiacciapatate o schiacciatele con la forchetta. Unite anche il pollo cotto sbriciolato. Amalgamate e formate delle polpettine abbastanza piccole e passatele nel pangrattato. Fate scaldare due cucchiai di olio in una padella e cuocete le polpette rigirandole continuamente per 10 minuti oppure se volete cuocerle al forno, mettetele in frigo per ¼ d’ora e poi in forno preriscaldato per ¼ d’ora a 180°.
Consigli: se il composto dovesse risultare friabile, potete aggiungere un po’ di pangrattato per renderlo più compatto.

Variante polpettone

Se non avete tempo di fare le polpette potete fare un polpettone schiacciato da cuocere in pentola o in forno con aglio, olio e un sottile strato di acqua di cottura delle patate.
Potete accompagnare la pietanza con una ratatouille e cioè un mix delle verdure che vi sono rimaste nel frigorifero combinate insieme.


Difficoltà: facile
Tempo di preparazione x tre persone (due adulti e un bambino): 5 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
1 carota,
1 gambetto di sedano,
una zucchina
patate crude 200 gr
aglio, basilico….


Quantità di verdure cotte consigliata per i bambini da uno a tre anni: 60 gr.


Se volete, potete arricchire questo contorno con le solanacee nelle combinazioni che preferite: 1/2 patata, 5 pomodorini, melanzana, peperone…). Più ortaggi utilizzate e più tempo ci impiegherete. Lavate, pulite e tagliate a piccoli pezzi gli ortaggi, metteteli in un tegame di acciaio inox (è più salutare) con un poco di olio, di acqua e di odori a piacere (che insaporiscono sostituendo il sale). Iniziate a mettere in pentola gli ortaggi che impiegano più tempo a cuocere. Se inserite le patate potete fare a meno di cucinare il primo piatto perché hanno le stesse caratteristiche nutrizionali della pasta o del riso. Mescolate e ponete sul fuoco. Fate cuocere per 20 minuti a fuoco moderato, mescolando un paio di volte.

Cascina Cappuccina

WeMi piattaforma dei servizi domiciliari del Comune di Milano

servizi educazione finanziaria

Asili nido Eureka!

banner5x1000